IMG 20211115 WA0001La Reanese è alla ricerca di punti per togliersi dalla zona pericolosa, ma il Sarone tiene bene il campo e concede poco agli ospiti.

Al 9’ si vede il primo tiro in porta da parte del Sarone con Montagner M. ma la palla viene bloccata con sicurezza da Mansutti. Risponde la Reanese con Moscone al 12’ che fa un assolo praticamente dalla sua area fino in area avversaria, dove la difesa lo intercetta e libera con qualche difficoltà. Al 14’ è da uno sviluppo da una punizione dalla tre quarti che Caracciolo non sfrutta il cross dal fondo e di testa spedisce la palla alta sulla traversa. Al 17’ ottima triangolazione per la Reanese tra Zampieri e Moscone, con quest'ultimo che viene liberato in area ma non riesce a trovare il tocco sotto porta e Carlet para a terra con l'aiuto della difesa.

Cambio di fronte e al 18’: è il Sarone che si porta in vantaggio con Montagner C. sfruttando un errore della difesa ospite, riceve la palla da un cross dal fondo, controlla la sfera e batte Mansutti per la rete dell' 1-0. Al 23’altro affondo del Sarone con il solito Montagner C. che non trova lo specchio della porta di testa e spedisce la palla alta sopra la traversa.

Al 24’ la Reanese si guadagna un rigore con un netto fallo su Moscone che viene atterrato in area. Batte Di Giacomo e mette in rete la palla dell' 1-1. Al 27’ è un tiro da fuori area di Crozzolo che fa venire i brividi al Sarone, ma è bravo Carlet che si allunga e respinge la palla in angolo.

Nel secondo tempo la musica non cambia ed è il Sarone che comanda le danze. Al 2’ è un contropiede del Sarone con Caracciolo che lanciato ottimamente non riesce a concludere e mette la palla sul fondo a fil di palo. Al 5’ è la Reanese che si rende pericolosa con Piva che fa partire un tiro cross dal fondo che Carlet mette in angolo con non poca difficoltà. Sarone pericoloso al 14’ con Montagner C. che di testa su angolo non trova lo specchio della porta. Al 20’ c'è un batti e ribatti in area Reanese, ma gli attaccanti di casa non trovano lo specchio della porta. Al 23’ è sempre da un contropiede del Sarone che arriva un’occasione ma Caracciolo non è preciso e mette la palla fuori a fil di palo.

Al 25’ ottima azione della Reanese con Ferrandico che crossa perfettamente per Piva che stacca di testa, ma Carlet non si fa sorprendere ed è bravo a deviare la palla sopra la traversa. Al 27’ è Gus che si rende pericoloso, entra in area e dopo pochi metri non concretizza un tiro per merito di Carlet che para di piede e mette la palla in angolo.

Siamo al 39’ e la gara è diventata più un arrembaggio che una partita, dove le due squadre non seguono più gli schemi ma cercano in qualsiasi modo di portare a casa la posta in palio. Al 44’ è da una punizione dal lato sinistro che arriva un'occasione per il Sarone con difesa ospite che respinge il cross e con Montagner M. che sferra un potente tiro al volo da fuori area, ma Mansutti para a terra. Ultima azione al 48’ con Piva per la Reanese che non raccoglie un lancio in contropiede e la palla si spegne sul fondo.

Non posso dire che sia stata una gran partita, la confusione, soprattutto nell'ultimo quarto d'ora l'ha fatta da padrone e, anche se il Sarone ha spinto più della Reanese, alla fine credo che questo pareggio sia giusto per entrambe le squadre.

Marco Morandini

casarsa ellero

Tommaso Casarsa e Mattia Ellero, due ragazzi del vivaio, hanno esordito ieri in Prima Squadra... BRAVI RAGAZZI!!!

IMG 9673 1024x683Una gara molto sentita a Reana, soprattutto per la posta in gioco, si gioca contro la prima in classifica e i ragazzi di Mister Alvio sono carichi al punto giusto.

Parte bene la Reanese e al 3’ da un cross dal fondo di Zampieri è Moscone che non incrocia la palla in rovesciata e la difesa ospite libera senza affanno. Al 5’ e L’Azzanese che si rende pericolosa con Bolgan che si libera dal suo difensore e tira convinto in diagonale, ma Arabia non incrocia e la palla si spegne sul fondo.

Al 8’ Moscone anticipa il suo difensore che lo stende in area per il giusto rigore decretato dal direttore di gara, batte Moscone ma De Zordo indovina la traiettoria e para a terra.

È una bella partita, molto combattuta e dai continui capovolgimenti di fronte e infatti al 15’ su un contropiede dell'Azzanese è Bolgan che non perdona e sull'uscita di Anastasia T. trasforma in rete con un perfetto tocco che si insacca a fil di palo. Al 16’ è una fotocopia del primo gol, sempre un contropiede dell'Azzanese e sempre Bolgan che sfrutta le sue caratteristiche veloci, scartando anche il portiere e insacca a porta vuota per lo 0-2. La Reanese accusa il colpo e l'Azzanese prende metri cercando di incunearsi nella difesa di casa.

Due gol in due minuti, sono pesanti da digerire, ma si sa che le partite durano 90 minuti. Al 30‘ è altro contropiede dell'Azzanese con Bolgan che libera Arabia, ma viene steso al limite dell'area da Parisi per una punizione molto insiodiosa. Batte Murdjoski con palla sopra la barriera e Anastasia T. respinge a pugni chiusi.

L'Azzanese sembra appagata da questo risultato arrivato molto in fretta e gestisce le azioni con eleganza e sicurezza dominando una Reanese che a fatica si fa vedere nelle vicinanze del n.1 ospite. Il primo tempo si chiude con la Reanese avanti, ma l’Azzanese controlla e chiude bene tutti gli spazi, ma devo anche dire che gli ospiti si sono dimostrati più concreti e la Reanese trovandosi subito sotto di due gol e si è un po' persa.

Il secondo tempo parte senza sostituzioni e non cambia nulla sul piano tecnico, Azzanese spinge e Reanese che non riesce a trovare le misure e così al 6’ gli ospiti trovano il terzo gol con Colautti che è bravo a raccogliere un cross rasoterra del solito Bolgan, vera spina nel fianco per la retroguardia di casa. All' 8' è sempre Colautti che si libera bene in area ospite e tira convinto ma trova un’ Anastasia T. pronto a bloccare con sicurezza la palla. Al 12’ è da una punizione dal limite destro da parte di Murdoski che ci prova con un tiro insidioso ma trova pronto un Anastasia T. che respinge la palla sul fondo.

È un arrembaggio da parte degli ospiti che non lasciano respiro ai rossi di Reana. Al 21’ è un contropiede dell'Azzanese con un lancio a De Marchi sul filo del fuorigioco il quale salta anche il n.1 di casa e tira a colpo sicuro ma Monino è lesto a respingere la palla destinata in rete. Al 25’ da una palla persa in uscita da parte della Reanese è Colautti che viene liberato magistralmente in area, ma si trova davanti Anastasia T. che di piede respinge sul fondo.

Altro miracolo da parte di Monino al 26’ che nuovamente si trova pronto a respingere sulla linea a colpo sicuro un tiro di Colautti. I cambi danno un po' di respiro a quei giocatori che hanno dato tanto, ma è sempre l'Azzanese a comandare il gioco. Al 40’ è Caiapi che si fa vedere con un tiro da lontano, ma De Zordo non si fa sorprendere e para sicuro. Al 45’ l'Azzanese si rende ancora una volta pericolosa con De Marchi che è lesto a sfruttare un lancio, entra in area e sull'uscita di Anastasia T. lo anticipa con un preciso pallonetto che fortunatamente si spegne sul fondo a fil di palo. Al 47’ da una punizione dal limite scaturisce il rigore per gli ospiti grazie a un fallo di mano di Tonini che per difendersi il viso colpisce di mano la palla. Rigore che Bolgan non sbaglia e chiude l'incontro sullo 0-4.

Quest'oggi la Reanese ha trovato sulla sua strada una squadra tosta che non ha lasciato nulla al caso e si è meritata la vittoria, una squadra attiva su tutti i fronti con un Bolgan irresistibile che non ha sbagliato praticamente nulla.

Marco Morandini

Vai alla gallery fotografica

Copertina 1 PÈ iniziata una nuova stagione sportiva per la nostra Società che si appresta a festeggiare il sessantesimo anniversario dalla fondazione. Come purtroppo ben sappiamo, recentemente abbiamo attraversato momenti bui e difficili dovuti all’emergenza sanitaria legata alla pandemia che ha provocato, tra le altre cose, un grande senso di disorientamento in particolare nei giovani che si sono visti privati, di punto in bianco e per un lungo periodo, di alcune colonne portanti della loro vita come la scuola, le attività sportive e la vita sociale in generale. Fortunatamente il peggio sembra essere alle spalle e abbiamo potuto riprendere in pieno tutte le nostre attività con un occhio di riguardo, come nostra tradizione, proprio verso i giovani. 

E come auspicio per un totale ritorno alla normalità vogliamo dedicare uno spazio a tre ragazzi che hanno recentemente percorso un tratto della loro ancora giovane carriera sportiva con noi e che attualmente sono tesserati con Società professionistiche, con l’augurio che il loro esempio possa essere seguito da altri nostri giovani atleti.

Sono Riccardo Miconi, attualmente tesserato con l’Internazionale di Milano, Federico Mosca e Riccardo Miotti, questi ultimi tesserati con l’Udinese Calcio.

Vi proponiamo un loro breve profilo. Al termine troverete un link che aprirà una gallery con alcune immagini relative alla loro attività.

IMG 8960 1600x1067

Pubblichiamo una gallery fotografica relativa alla partita Reanese-Union Pasiano, disputata domenica 24 ottobre 2021

Vai alla gallery fotografica

IMG 20190828 WA0010Il settore giovanile della ASD UP Reanese si presenta così per l'ingresso nel mondo di Udinese Academy: un piccolo tributo alle due ultime nostre stagioni ricche di soddisfazioni.

Guarda il video...